Atrofie Mascellari Mandibolari SOLUZIONI

SOLUZIONI DENTALI FISSI INDIPENDENTEMENTE DALLA GRAVITA’ INDIPENDENTAMENTE DALLA QUANTITA’ D’OSSO MANCANTE.

Risolviamo qualsiasi tipologia di atrofia dei mascellari, dalla più semplice alla più complessa, sino a giungere alla riabilitazione di decine di pazienti con alle spalle fallimenti, che giungono presso il nostro centro ritrovando un sorriso, che ormai, nei dialoghi delle visite era scomparso.

La questione sembra complessa, ma per Implantologia Network risulta tutto estremamente semplice e facile, se ci segui per un istante, cercheremo di trasferirti, questa nostra conoscenza implantare, per tranquillizzarti sui risultati, estetici, funzionali definitivi, con tutte le informazioni del caso.

L’implantologia non può prescindere da una profonda conoscenza anatomica

ed il cavo orale rappresenta per tutti un distretto estremamente complesso. Il corso si rivolge ad odontoiatri e medici specialistici, si propone di avviare in sicurezza il neofita all’implantologia o rendere più sicuro l’approccio alle terapie per l’implantologo con maggiore esperienza.

Verrà analizzata la componente anatomica attraverso un approccio di visione diretta nel cadavere con la possibilità di applicare le conoscenze apprese durante la parte teorica. Sarà possibile evidenziare tutte le strutture anatomiche di rilevanza nell’esecuzione di interventi di implantologia e le conseguenze che si possono verificare per la loro mancata evidenziazione. Durante il corso i partecipanti eseguiranno personalmente svariate procedure chirurgiche su cadavere come da programma. Fondamentale per l’esercizio dell’odontoiatria, non solo chirurgica, è la conoscenza dell’anatomia del cavo orale. Questo corso teorico pratico è rivolto a chi vuole iniziare o approfondire la sua formazione riguardo anatomia, fisiologia e fisiopatologia del cavo orale. Il distretto anatomico presenta dei limiti intrinseci legati ad accessibilità e visibilità che verranno affrontati e risolti.

I corsi del Prof. Conte, che esegue sia a New York University, come relatore, sia i corsi su anatomia umana, che esegue a Lyone in Francia, per ogni medico implantologo, che cerca di imparare le tecniche di ultima generazione, che esegue il Prof ed imparare il corretto posizionamento degli impianti dentali durante l’intervento.

Sotto segue la tecnica del Prof. Il cerchiaggio del o dei seni mascellari, evitando i grandi rialzi dei seni mascellari, baipassandoli, con l’impianto pterigoideo, risolvendo l’atrofia in tempi brevi e senza alcun problema.

Sotto segue la tecnica del Prof. la nostra tecnica dell’implantologia PterigoZigomatica, che si differenzia dal QUAD 4 impianti Zigomatici solo frontali, con 2 soli zigomatici 1 per zigomo e 2 pterigoidei posteriori 1 per lato.

Infine segue un immagine, che mette a confronto le 2 diverse tecniche, con un immagine, risulta piu’ semplice comprenderne le differenze.

  1. A sinistra trovi la classica tecnica del QUAD,
  2. A destra vedi l’immagine della nostra tecnica di implantologia PterigoZigomatica

Il medico, che opera presso la nostra struttura vanta piu’ di 43 anni di esperienza, autore e inventore di tecniche che risolvono le atrofie dentali, come gli impianti Pterigoidei con cerchiaggio e doppio cechiaggio dei seni mascellari.

Per la persone atrofiche gravissime senza completamente osso nel mascellare superiore, che si dovrebbero sottoporre ad intervento di impianti zigomatici detta QUAD con l’inserimento di 4 impianti dentali zigomatici frontali 2 per ogni zigomo, il Prof evita tale tecnica per usare la propria, dal nome PterigoZigomatica, consiste nell’inserimento di 2 soli impianti zigomatici frontali 1 per ogni zigomo, nella parte atrofica del mascellare superiore inserisce 2 impianti pterigoidei, 1 per lato, baipassando i seni atrofici, nella parte frontale viene inserito 1 impianto trasversale, che punta verso il Pterigoideo, sotto al naso, 2/4 impianti nasali sub nasali risolvendo il caso clinico, senza l’inserimento dei 4 impianti zigomatici solo frontali, senza alcun impianto, che sorregga la protesi fissa, nella parte posteriore del mascellare.

La tecnica del

Segue ulteriore esempio, se un paziente è affetto da grave atrofia del mascellare superiore nella zona posteriore, perchè ormai da diversi anni i denti molari, sono caduti, il paziente sicuramente nelle zone posteriori del mascellare superiore presenterà una mancanza d’osso accentuata.

QUINDI CHE FARE?

Generalmente nella maggior parte delle situazioni, si opterà per 2 grandi rialzi dei seni mascellari, come la foto in basso a sinistra.

La nostra soluzione, evita il grande rialzo, con l’accerchiamento, del seno mascellare atrofico, inserendo un impianto pterigoideo, nella zona posteriore nella parte dell’osso PalatinoPterigoideo, staccato dall’osso mascellare alveolare, questa tipologia di osso si chiama Basale estremamente duro categoria (D) Osso che non si consuma. e immediatamento dopo trasversalmente con l’apice rivolto verso il Pterigoideo, l’inserimento dell’impianto in zona 25 conclude l’accerchiamento, portando a termine la tecnica con un successo, donando nuovamente al paziente atrofico un nuovo sorriso fisso definitivo e funzionale, evitando i grandi rialzi.

Seguono in ordine 2 casi clinici con grave atrofia mascellare superiore:

1 ) Il primo caso clinico da noi risolto con successo con la tecnica del doppio cerchiaggio sei seni mascellari,presentava una atrofia grave del mascellare superiore nella zona posteriore:

Il paziente sarebbe stato sottoposto a 2 grandi rialzi dei seni mascellari

Presso il nostro centro, con la nostra tecnica del doppio cerchiaggio dei seni mascellari, abbiamo risolto definitivamente il caso atrofico, con 2 pterigoidei posteriori e 5 impianti frontali trasversali, con pina soddisfazione del paziente, sia per la funzionalità che per l’estetica.

Buona Visione

Come puoi vedere dalla panoramica del paziente in basso la grave atrofia mascellare posteriore del mascellare superiore, che andrebbe trattata con 2 grandi rialzi dei seni mascellari.

Come puoi vedere dalla panoramica che segue immediatamente dopo l’intervento di implantologia a carico immediato senza osso, vedi eseguita la nostra tecnica del doppio cerchiaggio dei seni mascellari, evitando i rialzi.

Intervento di implantologia a carico immediato su paziente atrofico

Terminato l’intervento, vengono inseriti immediatamente i circolari fissi senza falsa gengiva, su paziente con grave atrofia posteriore del mascellare superiore, evitando i 2 grandi rialzi, tramite la nostra tecnica del doppio cerchiaggio dei seni mascellari, che consiste nel baipassare i seni atrofici, accerchiandoli con l’impianto pterigoideo e l’impianto trasversale al 25 che incontra all’apice il peterigoideo, chiudendo il cerchio e risolvendo definitivamente la grave atrofia con denti belli e fissi del nostro paziente

Passano i 6 mesi canonici per l’osteointegrazione degli impianti dentali e il paziente torna nel nostro centro, per sostituire le protesi dentali fisse, i 2 circolari senza falsa gengiva provvisori con 2 bellissimi circolari senza falsa gengiva,

Passati 6 mesi dall'intervento di carico immediato su paziente atrofico mascellare superiore zona posteriore il paziente torna a osteointegrazione avvenuta per sostituire i circolari da provvisori a definitivi. Caso Risolto senza Innesti, con estetica dentale impeccabile ed estremamente naturale

Seguono in ordine 2 casi clinici con grave atrofia mascellare superiore:

2 ) Il secondo caso clinico da noi risolto con successo con la tecnica dell’implantologia PterigoZigomatica che viene realizzata quando il paziente è completamente assente di osso mascellare superiore sia frontale che posteriore:

Il paziente sarebbe stato sottoposto all’intervento di implantologia zigomatica detta QUAD con inserimento di 4 impianti zigomatici frontali 2 per ogni zigomo, senza alcun ulteriore impianto nella zona posteriore.

Presso il nostro centro, con la nostra tecnica dell’implantologia PterigoZigomatica il paziente riceve l’inserimento di soli 2 impianti zigomatici frontali 1 per ogni zigomo e nella parte posteriore 2 impianti pterigoidei 1 per ogni lato.

In questo modo possiamo contare su:

  • 1 Maggiore distrobuzione dei carichi masticatori sulla protesi maggiormente bilanciata
  • 2 Maggior confort durante le fasi della masticazione
  • 3 Maggiore estetica con 14 elementi dentali per ogni circolare al posto dei 12 canonici

Buona Visione

Segue l’immagine della panoramica del nostro paziente reduce da un fallimento di 6 impianti dentali effettuato in Croazia, questa è la situazione di partenza, anche gli impianti che si vedono in questa immagine in realtà sono falliti e caduti, quindi al momento dell’intervento il paziente è completamente senza impianti ed gravemente atrofico

Come puoi vedere dalla panoramica che segue, la distribuzione degli impianti dnetali 2 zigomatici frontali 1 per zigomo e 2 pterigoidei posteriori 1 per lato. In questo modo i carichirisultano maggiormente bilanciati perchè sorreggono il 50% del carico zona posteriore e 50% del carico zona frontale.

Intervento con nostra tecnica di PterigoZigomatica

Seguono alcune immagini dell’intervento e dell’inserimento dei 2 impianti zigomatici frontali 1 per ogni zigomo e dei 2 pterigoidei 1 per ogni lato, successivamente ad intervento terminato inserimento della protesi dentale fissa superiore.

Seguoni 2 immagini sovrapposte per farvi vedere le 2 tecniche a confronto, tra l’ordinaria implantologia zigomatica con 4 zigomatici frontali e la nostra tecnica dell’implantologia pterigo zigomatica

QUESTA SOVRAPPOSIZIONE DI IMMAGINE TRA LE DUE DIVERSE TECNICHE DI IMPLANTOLOGIA ZIGOMATICA SERVE PER FAR COMPRENDERE AL PAZIENTE LE DIFFERENZE ESTREMAMENTE IMPORTANTI TRA LE DUE.

Infine abbiamo contrapposto le due diverse tecniche di implantologia zigomatica, per farmi meglio comprendere, con la COMPARAZIONE,

  • 1 Dove vengono inseriti gli impianti
  • 2 La diversa collocazione degli stessi ed i benefici, che esercitano
  • 3 Le differenze estetiche per gli amanti delle protesi con poca gengiva

01) ( Ordinaria ) Tecnica di implantologia zigomatica QUAD 4 impianti Zigomatici frontali

02) ( Nostra )Tecnica di implantologia pterigozigomatica 2 zigomatici 2 pterigoidei

Segue un nostro caso fisso definitivo con intervento e montatura protesi fissa circolare, con pochissima falsa gengiva estremamente bello estetico e naturale, la paziente esce dal nostro studio con la massima soddisfazione del lavoro implantare protesico ottenuto, indipendentemente dalla atrofia, indipendetemente dalla gravità.

Se sei un paziente con grave atrofia mascellare completa o mandibolare, devi rivolgerti agli specialisti in atrofie mascellari, che conoscono l’anatomia umana a memoria, in questo caso non correrai nessun rischio, potrai contare su decenni di esperienza, sarai sicura del risultato ed infine l’estetica sarà impeccabile, proprio, come la nostra paziente.

In fine ricorda, per risparmiare qualche migliaio di euro non correre il rischio di eseguire un lavoro non professionale al 100%100 perchè queste tipologia d’intervento risulta molto pericoloso, per le zone da trattare ed il lavoro chirurgico estetico lo dovrai tenere per decenni.

Intervento di implantologia PterigoZigomatica nostra tecnica

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist